Il vento se li porta via

 

Le gocce d’acqua che dissetano il prato,

le nuvole bianche che colorano il cielo,

i profumi del giorno di festa,

il vento se li porta via.

 

Parole parlate senza vigore,

note vibranti nell’aria assolata,

sguardi rubati da vagoni del treno,

il vento se li porta via.

 

Le tenere foglie delle piante novelle,

le pagine strappate di diari delusi,

promesse dipinte a mezz’aria,

il vento se le porta via.

 

Eppure resta,

compagna fedele di gioie e dolori,

la malinconia,

a dispetto del vento,

a dispetto di te.

poesia,vento,malinconia,acqua,nuvole,festa,note,sguardi,gioia,dolore

Il vento se li porta viaultima modifica: 2011-06-03T11:00:00+00:00da carminedecicco
Reposta per primo quest’articolo

7 pensieri su “Il vento se li porta via

  1. Sai che ti dico? Che hai scritto una bella poesia, non facile, ma attrae con un gentile fascino di mistero. E’ una poesia che leggerò ancora, perchè son ben consapevole di non essere ancora riuscito a percorrerla tutta nel suo significato e nella sua bellezza.
    Ciao, buon w.e.

Lascia un commento