La prova – Un racconto di Halloween

la prova - un racconto di halloween,prova,racconto,halloween,pdf,31 ottobre,paura,zucche,autunno,storia

Interrompo brevemente la pubblicazione a puntate del racconto “Sangue e idromele” per condividere con quanti avranno la pazienza di leggerlo un pdf sul quale ho riportato un racconto dedicato all’imminente festa di Halloween. La storia, caratterizzata da una lunghissima gestazione, è stata pubblicata a tasselli su questo sito e si è conclusa definitivamente lo scorso anno, all’incirca in questo stesso periodo. Fu sempre allora che realizzai la versione collage del racconto, su un file word prima, e pdf dopo, scrivendo una breve prefazione per l’intera vicenda, così, senza troppe pretese. Credo che inviai qualche e-mail con allegato quello scritto ad un paio di persone che me lo chiesero, e tutto terminò lì. Oggi, fissando le zucche che riempiono il mio giardino e qualche addobbo che fa bella mostra di sé sui mobili di casa, ho pensato bene di diffondere sul web quell’opera il cui titolo è “La prova – Un racconto di Halloween”. In fondo, non si tratta d’altro che di un frutto di stagione! Per chi volesse invece leggere le varie parti così come le ho pubblicate sul mio blog, riporto in basso i link a ciascun post.

La prova – Un racconto di Halloween.pdf

La prova

Durante “La prova”

Dopo “La prova”

La notte di Halloween (1 di 3)

La notte di Halloween (2 di 3)

La notte di Halloween (3 di 3)

 

La prova – Un racconto di Halloweenultima modifica: 2011-10-22T10:00:00+00:00da carminedecicco
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “La prova – Un racconto di Halloween

  1. Grazie Carmine! 🙂 Personalmente ho preferito scaricarmelo, lo stampero’ e me lo leggero’ nei (pochi) momenti di calma e tranquillità, ovvero quando vado a dormire 🙂

  2. stasera è tardi,ma mi hai incuriosito. tornerò a leggere il tuo racconto in più parti.Circa il tuo commento, ti dirò,mi conforta sapere che queste titubanze non sono solo mie.
    lieta di averti “rivisto”, questo blog si è spopolato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*