Candelora e altre cose

Sono indispettito, lo ammetto, ma proverò lo stesso a metter da parte il mio risentimento verso questo 2012, che sembrava cominciato ieri ma che ha già fatto trascorrere così, senza troppo riguardo, il  suo primo mese. Mi concentrerò su Febbraio, il secondo spicchio dell’anno, quello più piccolo, nonostante l’eccezionale giorno in più. Febbraio è la Candelora, il Carnevale, San Valentino. Febbraio è la scampagnata del Mercoledì delle Ceneri, è l’inizio della Quaresima, è le giornate che si fanno più lunghe, è la mimosa che si colora di giallo. Sì, Febbraio è tante cose racchiuse in ventinove giorni. Si parte con la Candelora, la Festa della Luce. La Chiesa cattolica celebra la presentazione di Gesù al Tempio di Gerusalemme, la Purificazione di Maria (alla quale, dice il giusto e timorato Simeone, «una spada trafiggerà l’anima») e benedice le candele simbolo del Figlio di Dio, «luce per illuminare le genti» (Luca 2,32). È possibile che la Candelora sia stata introdotta per sostituire – come anche nel caso di altre festività, cfr. Ognissanti – una festa preesistente, quella latina dei Lupercalia o quella celtica di Imbolc, che segnava il passaggio dall’inverno alla primavera, dal buio alla luce. Non a caso esistono diversi proverbi popolari del tipo: «A Cannelora, estate dinto e vierno fora», vale a dire: con la Candelora arriva la bella stagione e termina l’inverno. Certo, questo discorso non sembra poi così vero ora che il vento siberiano ci porta la settimana più fredda degli ultimi 27 anni, ma tant’è.
Febbraio per me sarà il mese dei racconti, come quello già trascorso e quello che lo seguirà. Sarà il mese delle altre due candeline per il blog, sarà il mese delle maschere, dei coriandoli, dei film (La meglio gioventù su tutti) e delle letture: ho in programma la rilettura de Le Etiopiche e di Mū, avventure di Corto Maltese scritte da Hugo Pratt, voglio approfondire le Fiabe Irlandesi di Yeats e leggere finalmente Oceano Mare di Baricco. Voglio fare questo ed altro, voglio godermi questo mese, voglio che ve lo godiate anche voi.

Candelora,febbraio,blog life,Imbolc,Lupercalia,inverno,bella stagione,2012,carnevale,Luce

Candelora e altre coseultima modifica: 2012-02-02T09:52:00+00:00da carminedecicco
Reposta per primo quest’articolo

6 pensieri su “Candelora e altre cose

  1. Da noi alla Candelora si guarda il tempo e si decide se si è dentro o si è fuori dall’inverno…ma non te lo saprei ripetere questo detto 🙂

    Buon febbraio e buon tutto il resto dell’anno!

  2. Caspita quanti propositi. Effettivamente febbraio è un mese simpatico anche se un altro proverbio dice : febbraio corto e amaro. Farò qualche programmino anch’io,visto che già sonoin procinto di ripartire (neve permettendo).
    Complimenti per il blog del giorno e arrivederci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*