#1000 Battute – Milano e i luoghi comuni

MilanoPrima che cominciassi a frequentare Milano almeno un fine-settimana al mese – accade ormai da un paio di anni – avevo della città un’idea che aderiva appieno al luogo comune. Fredda, ostaggio di una nebbia perenne o quasi. E poi pioggia, cemento e palazzoni, abitanti ostili. Mi sono ricreduto. L’ho fatto quando ho passeggiato nei parchi pubblici sotto al sole, quando ho chiesto ai passanti – a dire il vero perlopiù non milanesi, ché trovare un milanese a Milano centro è impresa non tanto facile, ma tutti comunque sempre gentili – di scattarmi una foto immerso nel verde. Certo, ogni tanto piove e ogni tanto c’è la nebbia, ma ci sono anche trasporti efficienti, locali per tutti i gusti, musei, mostre, piste ciclabili, giardini, parchetti, parconi. E c’è, soprattutto, la possibilità di ripassare una lezione che non va mai dimenticata: è facile giudicare andandosene per un’idea, per sentito dire, per ciò che immagini possa essere. È una tendenza pericolosa e infida, perché sta sempre in agguato. A noi l’intelligenza e la forza di tenerla a bada.

#1000 Battute – Milano e i luoghi comuniultima modifica: 2017-02-25T10:18:10+00:00da carminedecicco
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*