Il giornale del lunedì sera

Non ho mai avvertito quell’avversione che in tanti nutrono nei confronti del lunedì. Ho sempre visto ogni lunedì come una ripartenza, come l’occasione giusta per un nuovo inizio, e ciò mi ha insegnato ad apprezzare questo giorno. Un altro motivo che mi lega al lunedì è una piccola tradizione di qualche anno fa. Erano gli anni in cui il fantacalcio si faceva ancora con i quaderni, in cui le formazioni si scrivevano su fogli volanti da consegnare agli avversari o al massimo si inviavano tramite sms. Erano gli anni in cui non c’erano le app, i cellulari erano meno intelligenti e proprio per questo meno presenti nelle nostre vite. Allora mio padre rincasava sempre verso le 17:30, con poche, trascurabili eccezioni. Io mi liberavo – dallo studio, dal doposcuola o da qualche articolo particolarmente impiccioso – soltanto pochi minuti prima di cena. Solo allora potevo finalmente dedicarmi alla lettura del Corriere dello Sport che mio padre comprava ogni lunedì mattina per conservarlo fino al finesettimana: gli serviva per controllare classifiche e ultimi risultati ed essere così più preparato nella compilazione della bolletta domenicale. Io attendevo la cena – per primo c’erano sempre le penne col sugo della domenica – sfogliando le pagine del giornale, controllando i voti dei giocatori, leggendo i commenti degli esperti, apprendendo statistiche e informazioni curiose. Era un momento di grande spensieratezza, di quelli che questa vita sempre più frenetica fa sembrare sempre più rari, ma che a cercar bene si riescono comunque a trovare, magari anche nascosti nei tanto odiati lunedì.prima_pagina_xl

Il giornale del lunedì seraultima modifica: 2017-09-25T18:36:28+00:00da carminedecicco
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*