Oktoberfest nel bierzelt

Si sedette un attimo, portando la mano destra alla fronte. Tirò quindi un sospiro profondo, cercando così di far ripartire i battiti del suo cuore – e delle sue tempie – a ritmi più regolari. Certo, non era facile con i due sconosciuti che, accanto a lui, ballavano e cantavano a squarciagola usando la panca sulla quale era seduto come … Continua a leggere

Oktoberfest

  L’uomo osservò il proprio boccale vuoto a metà. Sentiva forte l’allegra musica riecheggiare nell’ampio salone alle sue spalle frammista agli schiamazzi degli avventori già brilli e al preoccupante rumore del vetro che sbatte con forza contro altro vetro. Immaginò per un attimo la scena: brindisi, balli, uomini e donne di mezz’età in posa per le foto di rito con … Continua a leggere

L’invidia (capitolo II – parte prima)

Quella mattina il vecchio Finn si svegliò alle cinque, come di consueto. Mai, nella sua lunga e faticosa vita, aveva mancato l’appuntamento con quell’ora. Da piccolo, quando viveva ancora insieme ai suoi genitori, veniva svegliato dai rumori del padre che, sbuffando e maledicendo la vita, si preparava per uscire di casa. Finita l’infanzia, il giovane Finn aveva trovato un lavoro … Continua a leggere

L’invidia (capitolo I)

Era una notte fresca, un vento leggero faceva danzare qualche foglia, gialla o rossa, regalandole qualche secondo di gioia prima di farla stendere nelle acque del fiume. Questo, col suo lento fluire, accompagnava i miei passi, percorsi un po’ alla cieca, nella fitta boscaglia della proprietà Dunne. Le alte querce impedivano alla luce della luna di illuminare i miei passi. … Continua a leggere