Equinozio d’autunno

  Ecco, è arrivato l’autunno: proprio negli stessi minuti in cui è comparso questo post, è cambiata la stagione. I mesi estivi hanno lasciato il posto a quelli delle foglie cadenti. Ora, chi frequenta queste pagine virtuali, sa bene quanto io ami questo periodo dell’anno. Speriamo che anch’esso dimostri di amarmi, e che questo sia uno splendido autunno. Non solo … Continua a leggere

Misery – Recensione

Misery di Stephen King può essere letto in tanti modi. Anzitutto come la terribile avventura vissuta da Paul Sheldon, scrittore di successo che dopo un incidente d’auto finisce suo malgrado ad essere accudito da Annie Wilkes, donna sola, pazza e violenta, che lo costringe a resuscitare l’eroina da lei prediletta, Misery appunto, e a scrivere un nuovo romanzo con quest’ultima … Continua a leggere

La castagna più grande del mondo (parte seconda)

  Parcheggiò l’auto nell’ampio spiazzale che precedeva l’ingresso nel sentiero naturalistico di alta montagna, percorribile esclusivamente a piedi o a cavallo. Prima di accedervi, guardò verso il basso, dove diversi piccoli paesi riposavano come addormentati ai piedi dell’altura: sembravano così calmi e tranquilli da lassù! Ma era un’illusione, e lei lo sapeva. Passo dopo passo fu sempre più addentro alla … Continua a leggere

La castagna più grande del mondo (parte prima)

  Quando la sveglia suonò, prepotente come ogni mattina, riempiendo lo spazio semi-arredato della piccola camera da letto immersa nel buio, Missy, a differenza del solito, scese senza esitare dal piano superiore del suo letto a castello. Preparò con sollecitudine la colazione e sorseggiando il suo latte caldo si concesse appena un paio di sbadigli. Assaggiò un cucchiaio di miele … Continua a leggere

L’Autunno in città – terza ed ultima parte

***   La grossa aula era semivuota, fredda, e poco illuminata. Dalle finestre, ampie in verità, e numerose, non poteva entrare molta luce perché il cielo era completamente coperto da tetre nuvole, ampie, diffuse. Pioveva ormai da qualche giorno e, come spesso succede in occasioni simili, dopo ore e ore di insistente scrosciare, prevaleva l’idea che piovesse da sempre. Qualche … Continua a leggere

Diciottocinque

Distolsi lo sguardo dal libro dopo minuti di lettura intensa e concentrata. Sollevai il capo, fissando i miei occhi sull’enorme edificio alla mia sinistra. Lettere di metallo dorate illustravano la funzione del locale. Gerani rossi ad ogni finestra ingentilivano la facciata color ocra che, pallida, si stagliava contro il viola del cielo al tramonto. Mi girai a destra, osservando gli … Continua a leggere

L’eterna lotta

Dell’informe lotta nell’oscura eternità Non resterà testimone alcuno A diffondere alla disfatta umanità L’acre scontro e il fecondo successo Della parola sacra e veneranda Liberata dal peso della tradizione sua E dall’asfissiante vincolo col Tutto. Inconsci, la si vedrà rifulgere Secondo i riti del poeta-officiante Che la disperderà come le defunte ceneri In un fiume rapido e distratto Nel magma … Continua a leggere