Terza candelina – Fuga a Samarcanda

Ecco il terzo e ultimo racconto, corrispondente alla terza candelina, per il compleanno del mio blog. Ho pubblicato “Fuga a Samarcanda”, che qui potete leggere nella prima versione, nell’aprile del 2011, e come è facile intuire si tratta di una mia rielaborazione di una leggenda non mia, che tante scritture e riscritture ha conosciuto. Ditemi, siete mai stati invasi dall’euforia … Continua a leggere

Addio alle armi – 10 pagine x 10 libri

  Per chi conosce il movimento statunitense della Beat Generation è difficile leggere Hemingway senza riscontrare l’influenza che questi ebbe sui giovani autori che dal secondo dopoguerra e per tutti gli Anni Cinquanta animarono la vita letteraria made in Usa. Non c’è bisogno di attente analisi, di soppesare le parole, di osservare il volume con la lente di ingrandimento. Basta … Continua a leggere

Il Signore degli Anelli – 10 pagine x 10 libri

  La prima volta che vidi – o meglio: che cercai di vedere – il film de “Il Signore degli Anelli” ero poco più che un adolescente. Ci riunimmo in un pomeriggio d’estate a casa di Davide – tradizione che, a dispetto del tempo trascorso, è rimasta in vita ancora oggi: film e partite in compagnia si vedono a casa … Continua a leggere

Fuga a Samarcanda

    Siete mai stati invasi dall’euforia di una guerra finita? Non la felicità piena di dubbi che segue una battaglia vinta, non l’entusiasmo di uno scontro finito bene, non la soddisfazione di un’azione militare portata a buon fine. Non parlo di questo. Parlo dell’euforia, l’euforia che vi invade quando i nemici sono stati definitivamente battuti, quando si capisce che … Continua a leggere

Il cassetto di Enim

Enim, come al solito, si svegliò di buon mattino, quando la città era in parte ancora addormentata. Aprì leggermente le ante dell’unica finestra della camera nella quale soggiornava, e osservò la strada sottostante. Qualche mercante, lento ed assonnato, si apprestava a cominciare la propria giornata di lavoro, qualche fedele si recava al neonato Tempio, per espletare i suoi doveri religiosi. … Continua a leggere

Cosa ha da insegnarmi il 25 Aprile

Il 25 Aprile si celebra la ricorrenza della liberazione dell’Italia dalle truppe di occupazione nazifasciste. Il 25 Aprile del 1945,infatti, Milano e Torino furono liberate dai partigiani e raggiunte, di lì a pochi giorni, dalle truppe alleate che intanto, provenienti da sud, avevano liberato la parte centro-meridionale del nostro Paese. Era la vittoria contro quel regime che aveva guidato l’Italia … Continua a leggere

Il reduce

Il reduce ha mani troppo ruvide per accarezzare senza ferire e conosce solo poche parole per dar voce al suo cuore. … Come un cane senza padrone resta solo richiusa la porta alle spalle con le imberbi seduzioni consunte come rose dal sole, … ha immensa nostalgia dei suoi tempi: ripensa a suo padre, a sua madre e ricorda tradizioni … Continua a leggere