Terza candelina – Fuga a Samarcanda

Ecco il terzo e ultimo racconto, corrispondente alla terza candelina, per il compleanno del mio blog. Ho pubblicato “Fuga a Samarcanda”, che qui potete leggere nella prima versione, nell’aprile del 2011, e come è facile intuire si tratta di una mia rielaborazione di una leggenda non mia, che tante scritture e riscritture ha conosciuto. Ditemi, siete mai stati invasi dall’euforia … Continua a leggere

Come la merla (2 di 2)

Albero con neve

Il giorno seguente fu svegliata da un sole luminoso ma pigro, che nonostante fosse già alto nel cielo sembrava rifiutarsi di scaldare l’aria. Da dietro i vetri della finestra vedeva il vento soffiare furioso, quasi attaccare i passanti avvolti in pesanti cappotti, sciarpe, cappelli. Già, i passanti: quante volte insieme a lui erano rimasti seduti ad un bar a guardare … Continua a leggere

Come la merla (1 di 2)

Inverno

Carla gettò uno sguardo poco attento fuori dalla finestra della camera. Vide la neve ai bordi della strada, ma diversamente dal consueto la novità non la entusiasmò. Come poteva, del resto, nella situazione che stava vivendo? Carla era distrutta: una settimana prima era stata lasciata dal fidanzato dopo tre anni d’amore. Nei primi giorni le era parso di impazzire. Aveva … Continua a leggere

Fuga a Samarcanda

    Siete mai stati invasi dall’euforia di una guerra finita? Non la felicità piena di dubbi che segue una battaglia vinta, non l’entusiasmo di uno scontro finito bene, non la soddisfazione di un’azione militare portata a buon fine. Non parlo di questo. Parlo dell’euforia, l’euforia che vi invade quando i nemici sono stati definitivamente battuti, quando si capisce che … Continua a leggere

I giorni della merla

Giorni della Merla

C’era una volta, neanche troppo tempo fa, una merla nobile e bella che volava per i cieli insieme ai suoi inseparabili figlioletti, tre piccoli merli vivaci e svegli, che a dispetto della giovane età sapevano già volare assai bene, e quotidianamente si sfidavano in gare di evoluzioni. La madre, che era sempre chiamata a far da giudice per valutare chi … Continua a leggere