Tonio Kröger – 10 racconti x 10 paesi

  Tonio Kröger è un lungo racconto, per certi versi autobiografico, scritto nei primi anni del Novecento dallo scrittore tedesco Thomas Mann. Al centro dell’opera, come da titolo, Tonio Kröger, la cui vita viene narrata in nove capitoli attraverso alcuni momenti significativi. Si tratta di un individuo diverso dagli altri per la sua capacità di amare e fare arte. Tonio … Continua a leggere

Il crollo della casa Usher – 10 racconti x 10 paesi

Il crollo della casa degli Usher è un crollo al tempo stesso reale e metaforico. Metafora e realtà non sempre – quasi mai – camminano a braccetto, ma in questo racconto di Edgar Allan Poe inserito nell’iniziativa “10 racconti x 10 paesi” lo fanno. Lo scritto, non troppo lungo, è considerato uno di quelli più rappresentativi dello scrittore statunitense. Già … Continua a leggere

Un cuore semplice – 10 racconti x 10 paesi

Un cuore semplice fa parte della raccolta Tre racconti, l’ultima opera narrativa completa di Gustave Flaubert, illustre scrittore francese dell’Ottocento. La trama dello scritto è presto detta: l’intera vita di una donna dal cuore semplice, Felicita, serva della signora Aubain. Sì, l’intera vita, dall’infanzia fino alla morte. Una vita semplice, del resto, senza sussulti o particolari eventi. Eppure Flaubert le … Continua a leggere

Il banchiere anarchico – 10 racconti x 10 paesi

Ecco la seconda puntata di “10 racconti x 10 paesi”, l’iniziativa volta alla lettura di dieci racconti di altrettanti autori di altrettanti paesi diversi. Questa volta al centro della discussione “Il banchiere anarchico” del portoghese Pessoa. Fernando Pessoa (1888 – 1935) è soprattutto un poeta, ma nella sua non troppo lunga carriera letteraria ha anche dato vita a diversi racconti, … Continua a leggere

Il monaco nero – 10 racconti x 10 paesi

«Dove, in che paese o su quale pianetagira in questo momento questa insensatezza ottica?»   Ecco qualche riga sul primo dei racconti che ho letto per l’iniziativa “10 racconti x 10 paesi”. Psicologia e filosofia, malattia e follia, elezione di Dio e mediocrità, destino dell’umanità, vita dopo la morte. Temi de Il monaco nero, temi di questo racconto scritto dal … Continua a leggere

10 racconti x 10 paesi

Ne avevo già parlato qui. È giunta ora di concretizzare i buoni propositi dello scorso anno. Parte oggi una nuova iniziativa targata 10×10. Non dieci pagine di dieci libri, questa volta, ma dieci racconti di altrettanti scrittori. Ogni scrittore di un Paese diverso, beninteso. Una clausola, questa, per evitare l’appiattimento delle letture sulle solite letterature. Ci saranno la Russia, la … Continua a leggere

10 pagine x 10 libri – Bilancio conclusivo

L’iniziativa “10 pagine x 10 libri” è cominciata il 7 giugno scorso con questo post. Termina definitivamente oggi, con il bilancio conclusivo che state leggendo. Siamo al 29 Novembre: facendo qualche calcolo si evince come essa si sia protratta per 176 giorni, poco meno di sei mesi. E pensare che l’idea iniziale era quella di cominciare e finire nel mese … Continua a leggere

Ai piedi del Parnaso – Lo scrittore in cella

La letteratura carceraria è fatta di topoi, motivi ricorrenti. Per quanto le cause della detenzione possano essere diverse, per quanto la durata della stessa possa essere ora più breve, ora più lunga, gli scrittori in galera ricorrono ad una serie di luoghi comuni facilmente elencabili. Ce le dice Victor Brombert in “La prigione romantica” un saggio sull’immaginario che essa ha … Continua a leggere

Addio alle armi – 10 pagine x 10 libri

  Per chi conosce il movimento statunitense della Beat Generation è difficile leggere Hemingway senza riscontrare l’influenza che questi ebbe sui giovani autori che dal secondo dopoguerra e per tutti gli Anni Cinquanta animarono la vita letteraria made in Usa. Non c’è bisogno di attente analisi, di soppesare le parole, di osservare il volume con la lente di ingrandimento. Basta … Continua a leggere

Delitto e castigo – 10 pagine x 10 libri

Se qualcuno di voi potesse vedermi adesso, noterebbe certo tutta la mia agitazione. Sì, mentre batto sui tasti neri del mio portatile seminuovo mi muovo nervoso, avverto il disagio serpeggiare nelle mie membra. Poco ci è mancato che prima di iniziare a scrivere schiarissi un paio di volte la voce, come si è soliti fare prima di una discussione importante. … Continua a leggere