Gelido risveglio

Giorno della memoria

Quando la sveglia ha strillato interrompendo il silenzio dell’alba mi sono reso conto quanto davvero avessi dormito male. Male per il freddo, che ha preso a stringere, come in una morsa silenziosa, il Vesuvio e le città che si affollano alle sue pendici. Nottetempo, mi sono alzato dal letto la prima volta per prendere un’ulteriore coperta con la quale difendermi … Continua a leggere

Il cero del giorno dei morti

Arde nell’urna piccina   il cero del giorno dei morti:   saluta con la fiamma leggera,   protetta dal vento e dall’acqua,   le anime dei trapassati   che vanno vagando di notte   tra le strade deserte e affogliate.       Arde nell’urna piccina   il cero del giorno dei morti:   consuma se stesso pian piano,   … Continua a leggere

L’eterna lotta

Dell’informe lotta nell’oscura eternità Non resterà testimone alcuno A diffondere alla disfatta umanità L’acre scontro e il fecondo successo Della parola sacra e veneranda Liberata dal peso della tradizione sua E dall’asfissiante vincolo col Tutto. Inconsci, la si vedrà rifulgere Secondo i riti del poeta-officiante Che la disperderà come le defunte ceneri In un fiume rapido e distratto Nel magma … Continua a leggere