Il crollo della casa Usher – 10 racconti x 10 paesi

Il crollo della casa degli Usher è un crollo al tempo stesso reale e metaforico. Metafora e realtà non sempre – quasi mai – camminano a braccetto, ma in questo racconto di Edgar Allan Poe inserito nell’iniziativa “10 racconti x 10 paesi” lo fanno. Lo scritto, non troppo lungo, è considerato uno di quelli più rappresentativi dello scrittore statunitense. Già … Continua a leggere

Terza candelina – Fuga a Samarcanda

Ecco il terzo e ultimo racconto, corrispondente alla terza candelina, per il compleanno del mio blog. Ho pubblicato “Fuga a Samarcanda”, che qui potete leggere nella prima versione, nell’aprile del 2011, e come è facile intuire si tratta di una mia rielaborazione di una leggenda non mia, che tante scritture e riscritture ha conosciuto. Ditemi, siete mai stati invasi dall’euforia … Continua a leggere

Il funerale di Jack

  Per quanto molte persone avessero conosciuto Jack, numerosi individui si fossero intrattenuti con lui, gli avessero rivolto qualche parola, o, semplicemente, qualche sguardo, al suo funerale eravamo solo in due: io, e la mia giovane sorella. Non so indicare con sicurezza le cause di questa assenza di massa, diciamo pure mancanza di gratitudine e delicatezza, ma se dovessi fornire … Continua a leggere

Il cero del giorno dei morti

Arde nell’urna piccina   il cero del giorno dei morti:   saluta con la fiamma leggera,   protetta dal vento e dall’acqua,   le anime dei trapassati   che vanno vagando di notte   tra le strade deserte e affogliate.       Arde nell’urna piccina   il cero del giorno dei morti:   consuma se stesso pian piano,   … Continua a leggere

Commemorazione dei defunti: il cimitero

  Il sole è alto nel cielo. L’aria pulita, senza nubi o foschia. Il vento soffia con decisione, lambisce i volti delle persone che camminano come in processione lungo le strade divenute pedonali per la ricorrenza.   Il cimitero è affollato, lo si capisce prima di entrarvi. Fuori dai cancelli qualche zingara chiede soldi in cambio di benedizioni. C’è chi … Continua a leggere

Fuga a Samarcanda

    Siete mai stati invasi dall’euforia di una guerra finita? Non la felicità piena di dubbi che segue una battaglia vinta, non l’entusiasmo di uno scontro finito bene, non la soddisfazione di un’azione militare portata a buon fine. Non parlo di questo. Parlo dell’euforia, l’euforia che vi invade quando i nemici sono stati definitivamente battuti, quando si capisce che … Continua a leggere

Notte di Natale

  Per curiosità sono andato a rileggere questa vecchia poesia che scrissi quattro anni fa, nella notte tra il 24 e il 25 Dicembre. Non la ricordavo affatto. Mi ha molto sorpreso leggerne il contenuto, confrontarmi col tono e l’umore di allora. Ho deciso di riportarla qui sul blog, per ricordare, dapprima a me stesso, come dei momenti tristi e … Continua a leggere

Requiem insolita per Zed il falco

  I lettori più attenti ricorderanno come già in diverse occasioni ho accennato alla mia passione per il gioco da ruolo fantasy “Dungeons and Dragons”, al quale ho preso a giocare ormai quasi due anni fa. Di recente il gruppo col quale settimanalmente mi diletto è stato sconvolto dalla morte del buffissimo personaggio a cui aveva dato vita un mio … Continua a leggere

Commemorazione dei defunti

  Cara Feny, mentre scrivo queste righe indirizzate a te, sorseggio tè alla pesca e mi lascio inebriare dal profumo di qualche candela che, ardendo, allieta l’aria del mio studio. Chissà invece tu cosa farai quando felice strapperai la busta che conterrà questa lettera, come e quando comincerai a leggerla. Non mi azzardo certo in pronostici, sei troppo imprevedibile e … Continua a leggere