Le foto non scattate

Napoli dall'alto

Stavolta nell’aereo, per arrivare a bordo del quale sono nuovamente partito in ritardo, mi è stato assegnato il posto più esterno della fila, quello accanto al finestrino. Quello che nei primi viaggi degli studenti è il più ambito, quello evitato da coloro ai quali il volo mette ansia. Quello dal quale, di solito, si scattano le fotografie. Io ho evitato … Continua a leggere

Mia Martini e gli aneddoti della mia terra

Mimì

Ieri mattina a Somma Vesuviana si è tenuta la presentazione del concerto-spettacolo dedicato a Mia Martini e programmato per il prossimo 12 maggio, al Teatro Summarte, sempre a Somma. All’evento ho partecipato in qualità di giornalista del Roma, realizzando poi un articolo (che chi vuole ulteriori informazioni può leggere qui) che ovviamente non ha potuto contenere tutto. In particolare è … Continua a leggere

A un colloquio di lavoro

Curriculum vitae

Accade che, dopo cinque anni di studio e sacrificio, ti laurei col massimo dei voti. E non in un’università tipo quella che ha frequentato Renzo Bossi, che paghi e ti danno il pezzo di carta. E non in una facoltà che sarà pure bella, ma che sbocchi ti offre? Ti laurei in Economia, alla Federico II, con 110 e lode. … Continua a leggere

Autunno agli Astroni

Astroni

Imbocchi l’uscita della tangenziale e cominci a prestare davvero attenzione alle indicazioni che fornisce la fastidiosa voce del Tom Tom. Ti dice quanto poco manca alla meta e non sai se credergli o meno: da troppo poco hai lasciato il traffico, i sorpassi azzardati, i clacson strombazzanti e le case affollate le une sulle altre, non ti par vero che … Continua a leggere

Via Foria

Via Foria

Via Foria è trafficata come al solito, ma dopo essere passati davanti alla vecchia manifattura tabacchi e per il corso di via Gianturco sembra niente. Francesco riesce a trovar parcheggio a pochi metri dal CAF. È stato fortunato stamattina. Uscendo dall’auto noto che l’aria si è riscaldata, il gelo delle sette è ormai solo un ricordo. I marciapiedi sono pieni … Continua a leggere

Il cimitero delle fontanelle

  Chi nel tardo pomeriggio voleva fare qualche ‘mbasciata a Concetta sapeva sempre dove trovarla. La donna ogni giorno, infatti, non appena il sole si abbassava dietro alle alte case dei quartieri, andava al cimitero. Lo sapeva tutto il Rione Sanità, tant’è vero che nessuno mai, giunta proprio quell’ora, passava da casa sua. Andavano direttamente al camposanto a dirle questo … Continua a leggere

Americas Cap

  Oggi per l’Americas Cap il lungomare era pieno di gente. E pensare che non era nemmeno una bella giornata, di quelle che di solito fanno ad aprile, quando l’aria è dolce e non troppo calda, il cielo è azzurro e il mare calmo, che tu lo guardi da via Caracciolo e ti pare una cartolina, con il Castello e … Continua a leggere

Prossima fermata “Pirandello”

    Oggi mi sono sentito un personaggio pirandelliano. Come se uno dei protagonisti delle novelle dello scrittore siciliano fosse fuggito dalla sua prigione di carta e si fosse impossessato del mio corpo. In effetti ho dato di matto, lo ammetto. Ma anche ora, col senno di poi, continuo ad essere convinto che, in fondo, ho agito bene. Pochi giorni … Continua a leggere

ZONA ROSSA SBIADITA

  Abitare a pochi chilometri dalla bocca del Vesuvio non è certo rassicurante. Chi si mettesse a pensare a quanti rischi si corrono a vivere nei pressi di un vulcano addormentato ma pericolosissimo non riuscirebbe certo a godersi la propria esistenza. Ma per fortuna qui a Napoli si è abituati a non pensare. I problemi sono tanti, e allora si … Continua a leggere

Montedidio – Recensione

«Anno nuovo, vita nuova». Un’affermazione che si può sottoscrivere appieno per Montedidio, romanzo di formazione scritto da Erri De Luca nel 2001, che si conclude con la notte tra l’ultimo giorno dell’anno vecchio e la prima di quello successivo, una notte di botti, schianti e voli, ammirata dalla suggestiva altura di Montedidio, quartiere napoletano insieme sfondo e protagonista delle vicende … Continua a leggere