Settembre III

Mare - Castiglione della Pescaia

Fa capolino tra le note, i protocolli, i comunicati stampa, gli arresti, i sequestri e le uscite della settimana il mare immenso davanti agli occhi, ora calmo, ora tra onde. Il sole cocente e lo stordimento – leggero – del vacanziere in cerca della tintarella. Le passeggiate di notte, le nuove scoperte, canzoni, carte, fotografie. Poi torna a chiamare il … Continua a leggere

Autunno agli Astroni

Astroni

Imbocchi l’uscita della tangenziale e cominci a prestare davvero attenzione alle indicazioni che fornisce la fastidiosa voce del Tom Tom. Ti dice quanto poco manca alla meta e non sai se credergli o meno: da troppo poco hai lasciato il traffico, i sorpassi azzardati, i clacson strombazzanti e le case affollate le une sulle altre, non ti par vero che … Continua a leggere

Foto autunnali

  Armato di fotocamera digitale, di phasmina e occhiali da sole, salgo in auto e metto in moto, fermamente intenzionato a scattar foto allo strano autunno di quest’anno. Ma non percorro uno dei tanti sentieri che conduce al Vesuvio o al Monte Somma. Non mi dirigo verso l’agro nolano, né imbocco l’autostrada per lasciare la provincia napoletana e raggiungere la … Continua a leggere

Lettera dall’autunno

Cara Feny, sono seduto sotto l’olmo che tanto ti piacque quando venisti a farmi visita l’ultima volta. Ricordo ancora la tua espressione di gioia quando, al termine della lunga passeggiata che con grande entusiasmo avevamo organizzato, giungemmo in vista di questa radura dominata da questo possente albero. Sono, come puoi immaginare, di umore malinconico: di qui la voglia di allontanarmi … Continua a leggere

Passeggiata d’autunno

Cara Feny,   stai bene? Notavo, l’ultima volta che mi hai scritto, un certo malessere serpeggiare tra le righe. Impressione sbagliata? Spero di sì. Io, invece, sto discretamente.   Mentre scrivo, la camera nella quale mi trovo più che essere illuminata dalla tenue luce dello schermo del computer è colorata dalla luce arancione delle fiammelle di ceri e candele che … Continua a leggere

L’autunno in campagna (1 di 2)

  Chiusi il portone di casa alle mie spalle. Il sole era ancora basso nel cielo e l’aria non aveva ancora perso la freschezza di inizio mattino. Mi avviai lento verso l’auto, accompagnato dal fumo della mia inseparabile Marlboro.   Un quarto d’ora dopo ero di nuovo fuori dall’abitacolo della vecchia Ford, l’auto blu che mi portava a spasso ormai … Continua a leggere

L’invidia (capitolo III – parte prima)

Riprendo la pubblicazione di una storia iniziata parecchio tempo fa, ma non ancora giunta a conclusione, sebbene nella mia mente l’intero svolgimento della vicenda sia ben delineato. In questo blog sono presenti anche i due precedenti capitoli: rispetto ad essi, tuttavia, qualche particolare è stato modificato. Tra qualche giorno pubblicherò il seguito del terzo capitolo. Buona lettura.   Quel pomeriggio … Continua a leggere

L’Autunno al mare – parte prima

Ormai il giorno si apprestava a finire, e nel cielo un sole sempre più titubante effondeva un innocuo tepore, illuminando di flebile luce irreale le nubi leggere e vaporose che affollavano la volta celeste che ricopriva i miei passi e circondava l’aria mite e molle di quel pomeriggio autunnale. Era Novembre, Novembre inoltrato. Lungo la via ero accompagnato dall’odore del … Continua a leggere

L’Autunno in montagna – parte seconda

                      Proseguivamo in silenzio sulla terra scura, con chiazze verdi di muschio e qualche foglia caduta. La luce del sole, talvolta, vinceva la concorrenza con i rami degli alberi, per lo più ancora grondanti di foglie, che di lì a poco sarebbero cadute, velando la terra, l’erba ed il muschio: … Continua a leggere

L’Autunno in montagna – parte prima

Avevamo progettato quella passeggiata da settimane, almeno da quando eravamo tornati dalle vacanze estive. Avevamo fissato il giorno, controllato i dettagli del percorso su internet, letto qualche guida cartacea dedicata proprio al Parco Naturale che avremmo dovuto visitare. Poi, giunta la data stabilita, fummo costretti a rimandare tutto, e così, di giorno in giorno, l’appuntamento fu spostato, fino a quando … Continua a leggere