Giri della morte

  Pioveva. Io aspettavo sotto la pioggia, senza nemmeno coprirmi con un ombrello. Da un paio d’ore gocce d’acqua fini ma intense scendevano da un cielo plumbeo e triste. Intorno a me le case riposavano tranquille, qualche lampione malfunzionante, con le sue variazioni di intensità luminosa, donava alla scena la dignità di un film. Ma non ebbi modo di godermela … Continua a leggere

Le Porte di Sion

  Mi strinsi nel mio spesso cappotto scuro convinto che non fosse un riparo sufficiente per il freddo rigido che attanagliava come un dispettoso invasore quei giorni di metà Gennaio. Avevo ragione. Il vento ululava la sua furia trovando tutti gli alberi ormai spogli, senza nessuna foglia da portar via con sé nella sua lunga marcia. Non che ci fosse … Continua a leggere