Maigret (e Simenon) all’Insegna di Terranova

All’insegna di Terranova

Il mio amore per il commissario Maigret è nato tardi, è vero. Ma, come si suol dire, meglio tardi che mai! Ed è nato in digitale, sullo schermo antiriflesso del mio ereader. Non mi è dato sapere cosa avrebbe pensato il burbero poliziotto se avesse avuto modo di vedere questa diavoleria elettronica che permette di leggere e conservare centinaia di … Continua a leggere

Benito Cereno di Herman Melville: recensione

Benito Cereno è un romanzo breve scritto da Herman Melville nel 1855. Si tratta di un centinaio di pagine, che si leggono velocemente anche grazie alla prosa dell’autore e al modo in cui è costruito il racconto, che suscita interesse e mantiene alta l’attenzione del lettore. La storia è presto detta: il capitano statunitense Amasa Delano presta soccorso ai marinai … Continua a leggere

Il messaggio nella bottiglia – Recensione

Mercoledì 18 settembre arriva nelle librerie italiane il terzo romanzo di Jussi Adler-Olsen, “Il messaggio nella bottiglia” pubblicato, come i precedenti due, da Marsilio. Ho avuto il piacere di leggere il volume in anteprima, e voglio condividere con voi le mie impressioni. Anzitutto la trama: come al solito lo scrittore danese campione di incassi imbastisce una trama intricata e coinvolgente, … Continua a leggere

Il messaggio nella bottiglia, recensione in arrivo

  C’è un autore danese che sta vendendo milioni e milioni di libri in tutto il mondo. Si chiama Jussi Adler-Olsen e scrive romanzi polizieschi pubblicati in Italia da Marsilio. Finora nel nostro Paese sono usciti “La donna in gabbia”, la cui versione cinematografica diretta da Mikkel Nørgaard è pronta a invadere le sale a partire dall’autunno, e la cui … Continua a leggere

Il cavallante della «Providence» – Recensione

Perché piace Simenon e il suo commissario Maigret? Me lo son chiesto più volte durante la lettura de “Il cavallante della Providence”, secondo dei 75 romanzi polizieschi che l’autore belga ha dedicato al commissario della polizia giudiziaria francese. Non è stato il mio primo incontro con Simenon e Maigret, lo confesso. Qualche mese fa ho avuto modo di leggere “Pietr … Continua a leggere

Viaggio in Paradiso – Recensione

Mark Twain è uno degli scrittori statunitensi più conosciuti. Sicuramente deve la propria fama presso il grande pubblico a romanzi come “Le avventure di Huckleberry Finn” e “Le avventure di Tom Sawyer”, ma è stato apprezzato e lodato anche da grandi scrittori quali Hemingway e Faulkner per la sua opera di iniziatore della moderna letteratura made in Usa. Attivo tra … Continua a leggere

La scomparsa di Majorana

  Ricordo bene la serata in cui mi fu prestato La scomparsa di Majorana. Avevamo deciso di vederci a casa di un amico per fumare qualche sigaro e godere del torpore sprigionato dal suo ampio camino. Un paio di birre e qualche bruschetta fatta con uno splendido olio, nato non lontano dalle nostre dimore, impreziosirono la serata trascorsa a chiacchierare … Continua a leggere

I turbamenti del giovane Törless – recensione

  Diciamolo subito: I turbamenti del giovane Törless è un romanzo scritto straordinariamente bene, ma affronta temi che possono ancora oggi suscitare turbamento – ovviamente l’aggettivo non è usato a caso – in chi legge.   Scritta nel 1906, da un Musil (1880 – 1942) appena ventiseienne, l’opera segue il percorso sentimentale e psicologico di un giovane ragazzo, Törless, allievo … Continua a leggere

Bloody Sunday – recensione

  Diciamolo subito: “Bloody Sunday” è un film di guerra.   Ma di una variante infame della guerra. Sì, perché se è vero che ogni guerra è drammatica a suo modo, bisogna anche ammettere che non tutte lo sono nella stessa maniera. Prendete ad esempio la guerra affrontata in questa pellicola del 2002 diretta da Paul Greengrass. Siamo nel 1972, … Continua a leggere

Recensione de “La compagnia dell’Anello” ovvero ritornerò tra le Miniere di Moria

Accanto a me ho la mia copia de Il Signore degli anelli – La Compagnia dell’Anello, una tazza a forma di dado gigante colma di tè alla vaniglia, un paio di fogli per prendere appunti. Di solito amo scrivere postille e note direttamente sulle pagine dei volumi che leggo, ma preferisco comunque avere a portata di mano fogli – rigorosamente … Continua a leggere