Il giorno dopo San Valentino

San Valentino

A me sta cosa del sanvalentino proprio non va giù. Non è che sia una di quelle donne anticonformiste o una di quelle altre, le eterne insoddisfatte. Il fatto è un altro, e adesso ve lo spiego. Ieri siamo andati al ristorante, mica in una semplice pizzeria. Lo riconosco. Mi ha anche detto che potevo ordinare ciò che volevo. Antipasto, … Continua a leggere

SanValentini postmoderni

    Il sonno. Il gelo. A questo pensavo mentre ero lì, seduto sullo scalone che conduceva all’ingresso dell’università. Sul freddo scalone dell’università. Ero solo, eppure in mezzo agli altri. Un’ora prima dormivo nel mio caldo letto, nei miei caldi sogni. Ora no: sedevo al gelo. Quel gelo che t’entra dentro, nelle ossa. Quel gelo che però, in fondo, fa … Continua a leggere

E infine ritorna, prepotente, l’amore

Questo che segue è un vecchio racconto che, visto il periodo, ho deciso di pubblicare sul blog. Le virgole e più in generale i segni di interpunzione devono essere letti più come strumenti per scandire i tempi della lettura e dare ritmo alle parole scritte che come mera e classica punteggiatura.   La città enorme, ubicata nel consueto giaciglio. Affollata … Continua a leggere