Piste e panche

Panche per addominali

Stamattina ho contato quanti ne eravamo. Cinquantasei. Cinquantasei persone sulle piste ciclabili di via Vasca Cozzolino a Pollena Trocchia. C’era chi correva, chi camminava a passo più o meno veloce, chi era seduto su una panchina forse per recuperare gli sforzi già fatti fino a quel momento. C’erano giovani, signore di mezz’età, anziani. Persone del posto e persone dei paesi … Continua a leggere

#1000Battute – I Mondiali di calcio

brasil-2014

Ci (ri)siamo. Come sanno tutti gli amanti del calcio, ma non solo loro, sono cominciati i Mondiali 2014, ospitati dal Brasile. Come ogni quattro anni, tornano dunque le partite delle nazionali, le bandiere, le trombe, le lunghe maratone in televisione, il totoamici, il maxischermo in piazza o nel giardino. E tornano, ovviamente, i ricordi. Personali o condivisi, sono proprio loro … Continua a leggere

Di altri Europei e di altri Mondiali

  Era il 1994. Non avevo ancora otto anni. Non ricordo quanto lunghi portassi i capelli o quali fossero i miei gusti preferiti del gelato. Ma ricordo il tifo che feci in occasione dei Mondiali di calcio. Si giocavano negli Stati Uniti, in tv e sui giornali era scritto “Usa ‘94”. Gli orari delle partite erano un po’ strani, papà … Continua a leggere

L’ira di Lippi e la vergogna dei tifosi

PARMA – È un Marcello Lippi infuriato quello che si presenta davanti alle telecamere per le interviste, al termine dell’incontro tra la nazionale italiana da lui guidata e quella cipriota, svoltosi mercoledì sera allo stadio Tardini di Parma. Nonostante la vittoria per tre reti a due, vittoria ottenuta in rimonta, dopo esser stato sotto di due goal, il commissario tecnico … Continua a leggere

La partita

Sal era agitato. Un’altra partita saltata. Quella dannata contrattura. Erano due settimane che non riusciva a correre dietro un pallone come si deve. Già due defezioni, con questa di stasera tre. Era una partita importante, dannazione. La sua squadra era sotto di un goal, continuava a venir giù acqua. Il terreno era diventato fango. Avrebbe dato tutto per essere lì … Continua a leggere