Viaggio di nozze – Un anno dopo (7)

Vietnam – Impressione 7: Anche stavolta non ci avventuriamo a provare la tipica colazione vietnamita nè ci lasciamo tentare da quella continentale, ma restiamo fedeli a pane, marmellate, succhi di frutta e dolci. Mangiamo in abbondanza: ci aspetta una giornata intensa. È ancora presto quando raggiungiamo il Trang An Nature Park, noto anche come la Halong terrestre. Un altro valido accostamento a terrestre è quello col termine paradiso: una piccola imbarcazione sapientemente condotta da una donna invecchiata dal sole ci fa esplorare il luogo: strette grotte calcaree con stalattiti e stalagmiti, acque limpide, fiori di loto, templi con le loro campane per scacciare fantasmi e spiriti, lo sfondo delle montagne piene di verde rendono il giro in barca estremamente piacevole e fanno dimenticare il solito caldo incredibile che accompagna il nostro viaggio. Più tardi, siamo nelle campagne a pescar granchi nelle risaie. La donna più anziana della famiglia che ci ospita ci offre del the in tazzine non troppo pulite. Lo beviamo per non essere scortesi: è di una dolcezza infinita, ci fa dare un’occhiata alla casa – apprezziamo l’altare domestico cattolico, le foto di famiglia, i letti di legno con le stuoie ma senza materassi – e riempie di benedizioni e carezze Anita. Abbiamo negli occhi ancora il suo sguardo di gratitudine quando ripartiamo alla volta dell’aeroporto Noo Bai della capitale: ci attende un ottimo volo targato Vietnam Airlines verso Saigon, oggi Ho Chi Minh City.Halong terrestre

Viaggio di nozze – Un anno dopo (7)ultima modifica: 2019-07-14T16:51:41+02:00da carminedecicco
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento