Nel grigiore

Forse Questa pioggia che bagna il mondo intero Rendendo l’aria triste e la terra umida Bagna anche te ora Presso la tua nuova dimora Presso la tua lontana dimora Presso la tua inconoscibile casa. Cosa pensi osservando Le pesanti e interminabili gocce Cadere e dare alla luce effimeri rivi Non lo posso sapere: Troppo distano i tempi dei giornali Dei … Continua a leggere

Il beneficio del dubbio

Frasi! Frasi! Come se non fosse il conforto di tutti, davanti a un fatto che non si spiega, davanti a un male che si consuma, trovare una parola che non dice nulla, e in cui ci si acquieta! [da Sei Personaggi in cerca d’autore di Luigi Pirandello]   Ho letto negli occhi tuoi Devastanti verità rivestite di verde E tragiche … Continua a leggere

Ai piedi del Parnaso – I demoni di Dostoevskij

Fëdor Michajlovič Dostoevskij nasce a Mosca nel 1821 per morire a San Pitroburgo 60 anni dopo. Fu autore di diversi racconti e romanzi, che gli hanno permesso di entrare a pieno diritto tra i migliori romanzieri non solo dell’Ottocento, ma più in generale di tutti i tempi. Ebbe una vita tormentata ed irrequieta, difficile, aggravata anche da una precaria salute. … Continua a leggere

Diari di versi (III, 2)

Credo di aver obliato quell’antica lingua Arcana e nobile che mi permetteva Di comprendere ciò che intorno a me diceva Un uccello, il vento, un raggio di sole E resto immobile, quindi, nella Primavera Senza capire, senza osar parlare. Ho imparato nuove parole, Ma non ricordo come ascoltare.

Sfogo di un amante

Due possenti mulini attendono Nel prato vasto e silenzioso Stagliati contro il viola Di un cielo azzurro scuro Che il vento giunga Infine A donar vita alle braccia loro.   Non sanno in quell’aria vuota Che non ci sarà soffio Che il silenzio scuota Che il torpore smuova.   Io e te, figli di un folle Ed inopportuno caso Come … Continua a leggere

Ai piedi del Parnaso – Fondazione del Futurismo

[Ora parrà s’eo saverò cantare – Guittone d’Arezzo]Il Manifesto del Futurismo viene pubblicato sul quotidiano francese Le Figaro il 20 Febbraio del 1909, ma si è a conoscenza del fatto che lo scritto era pronto già da tempo prima. L’autore, Filippo Tommaso Marinetti, che nasce da genitori italiani ad Alessandria d’Egitto, si diploma in Francia e, infine, si trasferisce in Italia, decide di … Continua a leggere