Incisione

caldarroste-800.jpg

È viola e non rosso il tramonto

stasera; e l’aria è assai fresca,

assai delicata; e i ricordi, a quest’ora

sono più cari, preziosi.

 

All’imbrunire un ragazzo correva nel vento;

 una bimba, piccina piccina,

rideva tra colori di foglie cadute;

sul fuoco ardevano le caldarroste

profumando l’aria d’amore e calore

mentre quattro fratelli ammostavano l’uva

per farne buon vino.

 

Le casse colme di frutta novella

e altre visioni, modeste e sincere,

sigillano autunni passati

e immortalati in memorie di ere diverse,

più semplici e lente.

 

Una passeggiata per strade coperte

sotto la pioggia leggera

e un cielo grigio che sembrava di lana;

i giorni più corti le sere più dolci

e le visite ai cari defunti

nei giorni dei morti

più caldi e bugiardi;

gli alberi man mano perdevano foglie

prendendo colore.

 

Tutte le tracce di quello che fu,

dei tanti ritorni fra i banchi di scuola,

della magia di quelle stagioni,

in cui tutto moriva eppur tutto viveva,

sono incise nell’anima mia

come iniziali di amanti su cortecce degli alberi.

Che qualcuno le legga!

 

578071.jpg
Incisioneultima modifica: 2009-10-24T13:03:00+02:00da carminedecicco
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Incisione

Lascia un commento