I giorni del contagio (24)

Primavera 2017

Sono giorni in cui potremmo fare tante cose, ma è difficile organizzarsi come vorremmo. È per questo che anche chi è forzatamente messo in ferie non è veramente in vacanza. Non lo è perché tante libertà ci sono negate, non lo è perché si teme per la salute di tanti, perché il pensiero va sempre a questo dannato virus. Con … Continua a leggere

I giorni del contagio (23)

La Casa di Carta

C’erano, un mesetto fa, alcuni appuntamenti che mi sembravano così lontani, associati com’erano alla Pasqua o a i giorni immediatamente precedenti ad essa. Come l’uscita della quarta serie de La casa di Carta su Netflix. E invece ecco ora arrivare tutto quello che sembrava, fino a poco fa, solo una scritta colorata su Google Calendar. La sorpresa non è tanto … Continua a leggere

I giorni del contagio (20)

Zeppola

La “quarantena” non è poi così male, almeno fino a quando tua moglie non ti costringe a fare il saluto al sole ed esercizi ginnici di varia natura. Protesto per la durata e l’intensità dell’allenamento e, appena finito, per dispetto, faccio un aperitivo veloce prima di rimettermi al computer e a rispondere alle telefonate. La verità è che da troppo … Continua a leggere

I giorni del contagio (18)

Pane fatto in casa

Oggi abbiamo mangiato il pane che ieri ho impastato sotto gli occhi vigili di Anita e seguendo la ricetta di Valeria. Dopo la preparazione delle pizze degli ultimi sabati sera si tratta a tutti gli effetti di un level up. Fino a non troppo tempo fa, quando vivevo a casa dei miei, la domenica mattina immancabilmente era un po’ di … Continua a leggere

I giorni del contagio (17)

Tramonto

Il cielo al tramonto assume un colore stupendo, sfumature di viola e di blu si stendono sui tetti dei palazzi lontani. Nell’altra stanza Anita è impegnata in una videochiamata con gli ex colleghi di Milano, io metto in pausa tutto e mi concedo qualche minuto per ammirare lo spettacolo, che a partire da domani si terrà un’ora più tardi: come … Continua a leggere

I giorni del contagio (16)

Papa a Piazza San Pietro

Sono le nove passate, ma a guardare la facciata della casa comunale non si direbbe. Le finestre del balcone, quelle accanto ad esso e sopra di esso sono più chiuse che aperte e questo fa risaltare ancor più i tricolori istallati qualche giorno fa, quando tutte le radio, insieme, lasciarono liberarsi nelle nostre auto, nei nostri uffici, nelle nostre camere … Continua a leggere

I giorni del contagio (15)

Giochi olimpici

Continua il maltempo, continuiamo a osservare le disposizioni che limitano pesantemente la libertà di tutti noi sperando che si arrivi al picco dei contagi e che poi le positività al covid 19, i ricoveri, le intubazioni, le morti prima calino e poi si fermino del tutto. Pare che ci vorrà molto tempo ancora, che la reclusione continuerà, e che pure … Continua a leggere