Tramonto in quarantena

Acerra dal balcone

Fisso da dietro il vetro la strada che si allunga tra le vecchie case del quartiere, compagne più mature dei nuovi palazzi sorti dove un tempo non c’erano altro che lagnasante. Se non fossi venuto ad abitare qui, in questo inconoscibile spicchio di periferia del mondo, sarebbe rimasta una via insignificante, una delle tante strade che esistono ma non per … Continua a leggere

La quarantena in attesa del Natale

cropped-Alla-ricerca-della-Luna-Rossa-1.jpg

Il cielo era grigio, l’aria ingrata. Nella stanza risuonavano i sospiri di sua moglie, che invano cercava di tirar fuori dal grosso schermo che aveva di fronte la quadratura dei numeri che chiedeva a gran voce, quasi implorava, il vecchio collega che parlava romano dentro le spesse cuffie che cingevano la testa di lei. Lui se ne stava per conto … Continua a leggere

I giorni del contagio (29)

Altare reposizione

In strada sembra esserci più gente rispetto ai giorni scorsi. Forse per via delle buone notizie che arrivano sul fronte del contagio, che spingono erroneamente alcuni a credere che il pericolo sia passato. Forse per la prossimità con la Pasqua, che spinge le famiglie a comprare qualcosa in più, magari per regalare, almeno ai più piccoli, una parvenza di normalità. … Continua a leggere

I giorni del contagio (28)

Pasqua

A casa non abbiamo addobbi pasquali. Mi è sempre piaciuto, per ogni periodo dell’anno, abbellire l’abitazione con simboli e segni di festa. Ma questa volta dovremo accontentarci: niente conigli, colombe o pulcini. Niente uova di Pasqua colorate da piazzare sui mobili o appendere alle maniglie. Tuttalpiù attaccherò qualche post-it ai mobili con su scritto “auguri”. Del resto, anche le tradizioni … Continua a leggere

I giorni del contagio (27)

Anniversario

Erano settimane che non scendevo a piedi. Per andare a lavoro inevitabile utilizzare l’auto, ma oggi la meta è stata la farmacia sotto casa con sosta al supermercato che avrebbe dovuto essere breve, ma che per colpa della fila è stata ben più lunga del desiderato. La mascherina non mi ha fatto godere appieno quell’aria di aprile, così dolce nelle … Continua a leggere

I giorni del contagio (26)

Harry Potter e i Doni della Morte

Anche stasera c’è Harry Potter in TV. Lo guardiamo con la lampada accesa, sul divano, mentre l’impasto per il pane cresce al caldo di una coperta. Sarà pronto domani, quando sarà necessario scendere di nuovo da casa per un po’ di spesa e per passare in farmacia. Tra una pausa e l’altra del film Anita lava i piatti, io rinvio … Continua a leggere

I giorni del contagio (25)

Pizza

Rispondere agli auguri di buona Domenica delle Palme richiede tempo. Mi ci dedico prima di ascoltare la messa del Papa in TV. Nonostante le bomboniere del nostro matrimonio fossero piante, io e Anita non abbiamo il pollice verde, e l’unico esemplare vegetale che ci è rimasto in casa è una piantina di prezzemolo venuta su dai semi che mi procurò … Continua a leggere