# Porto (3)

Porto Rua 31 de Janeiro.jpg

Salimmo a Rua de Santa Catarina attraverso Rua de 31 de Janeiro, ripida strada che si arrampica nel centro della città, tra negozi per turisti e chiese rivestite di maioliche. Avevamo fame di natas e queijadas, ma più che altro voglia di sederci a un tavolino e scambiare con calma quattro chiacchiere tra parole estranee e melodiche, al riparo dal vento e dall’aria umida. Un attimo prima di entrare nel locale che avevamo designato come meta, una leggera pioggia cominciò a cadere. Dentro, un cameriere dal volto triste ci augurò «bom dia», il buon giorno, e ci servì la colazione con estrema calma. Quando fummo di nuovo in strada trovammo le gocce d’acqua ad attenderci, più convinte di prima, decise a scoraggiare i turisti dall’acquisto dei soliti souvenir. Un artista di strada prese a cantare accompagnato da una chitarra. Saudade, saudade, ripeté più volte mentre gli passavamo accanto diretti alla Torre des Clerigos. Una nuova giornata ci attendeva.

# Porto (3)ultima modifica: 2011-02-24T23:52:43+01:00da carminedecicco
Reposta per primo quest’articolo

6 pensieri su “# Porto (3)

  1. Accidenti pero’, ‘sta “saudade” e’ un po’ un tormentone portoghese, eh?! 😀
    Non so… sara’ bella, ma traspare davvero un po’ troppa malinconia da quella citta’.

  2. @ Wolf: magari è anche un po’ colpa mia se della città ho assorbito soprattutto questo.

    @Nadia: non credo succederà qualcosa. Sto solo riscrivendo pensieri che mi annotai durante il viaggio, senza un preciso ordine o fine…

  3. Ritmi lenti, una pioggia amica e quel musicista che fissa l’attimo e che accompagna, quasi solo per te, quella meravigliosa sensazione che è la saudade. Noi la traduciamo con “nostalgia”, ma non è nemmeno questo, è qualcosa di indefinito e di estremamente intenso.
    Adoro queste atmosfere…
    Ciao

  4. Grazie per esserti iscritto al ring “Il circolo delle arti”. Mi fa molto piacere che tu lo abbia scelto. La migliore “pubblicità” per questo ring siete voi iscritti. complimenti per questi post e… a presto!

  5. … lascio il mio commento qui a Porto 3 dopo aver letto gli altri
    è un’atmosfera magica quella che descrivi e forse mi ripeterò.. ma mi piace il tuo stile accurato perchè riesce a trascinare chi legge.. e lo catapulta dentro il raconto a passeggiare.. veder e sentir scorrere la pioggia come fosse lì..

    un caro saluto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *