10 pagine x 10 libri

 10 pagine x 10 libri.JPG

Parte oggi, in questo mese di giugno iniziato un attimo fa ma già inesorabilmente votato al raggiungimento del fatidico 30, un’iniziativa a cui ho spesso pensato da po’ di tempo a questa parte. Le ho dato il nome di “10 pagine x 10 libri”, nome che più chiaro non si può. Accanto alle letture che come di consueto mi accompagneranno in questo primo mese d’Estate, ci saranno altre letture, letture di dieci diversi romanzi, sebbene limitate alle prime dieci pagine di ciascuno di essi. Un modo, questo, per riaccostarsi a libri letti che meritano una rilettura, per riaccendere amori sopiti, ma anche per fare nuove conoscenze, da approfondire qualora ci siano i presupposti. Un modo per dare spazio ad autori che ho a lungo corteggiato, ma che non ho mai affrontato, o che ho affrontato solo parzialmente, per poter almeno dire di questo o quel libro «ho iniziato a leggerlo», cercando così, almeno parzialmente, di riempire voragini della mia biblioteca personale. Non è stata facile la scelta dei dieci tomi da includere nella lista, ma alla fine, l’ho stilata, e sono pronto ad affrontarla, armato di entusiasmo per la lettura, di matita per sottolineare, di agenda per prender nota, e di penna per depennare le pagine già lette dall’elenco. Dostoevskij, Musil, Proust, Conrad, Tozzi, Kafka, Hemingway, Tolkien, Kerouac e Garcia Marquez i dieci romanzieri, le cui opere mi accingo a leggere. Un italiano, dunque, due scrittori britannici e due statunitensi, un sudamericano, due scrittori di lingua tedesca, un russo e un francese. Delitto e castigo, I turbamenti del giovane Torless, La strada di Swann, La linea d’ombra, Con gli occhi chiusi, Il processo, Addio alle armi, Il signore degli anelli, Sulla strada, Cent’anni di solitudine. Questi i titoli di un viaggio che parte nel 1866, col capolavoro russo, e si protrae fino al 1967, con quello che è stato considerato il secondo libro più importante della letteratura in lingua spagnola dopo Don Chisciotte. Circa cento anni di letteratura, quindi, per circa cento pagine. Circa, perché già sospetto che sarà dura fermarmi alle dieci prestabilite…

10 pagine x 10 libriultima modifica: 2011-06-07T22:06:00+02:00da carminedecicco
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “10 pagine x 10 libri

  1. ciao i libri che hai citato, fanno parte anche della mia biblioteca.
    sicuramente devono essere letti almeno una volta nella vita.
    io sto riscoprendo autori antichi, perché descrivono il tempo che è passato, gli usi i costumi, ma soprattutto il modo di vivere. Il passato ha condizionato il presente
    mi incuriosisce le evoluzioni che ci sono state.
    felice di averti incontrato

  2. Sai che non è niente male come idea? Chi non ha una lista di “grandi libri” che non ha mai letto o che ha letto solo in parte? Prendi ” Linea d’ombra” per esempio, l’ho letto molti anni fa, forse troppi. Non era ancora il momento forse. Mi lasciò un po’ confusa… Potrei raccogliere la tua sfida e rileggerlo. Ne ho uno che ogni tanto guardo, sta lì sullo scaffale, ma non m’azzardo…”Il pendolo di Foucault” Quando ci ho provato non sono andata oltre le prime venti pagine…Che faccio, ci riprovo? 🙂
    Del tuo elenco mi entusiasma “Cent’anni di solitudine” Ogni tanto lo rileggo. Sono curiosa di sapere cosa ne pensi. Poi se t’interessa la letteratura sudamericana, mi sento di suggerirti Jorge Amado e il suo Brasile. Le sue storie sono meravigliose. E’ stato uno dei miei innamoramenti. Forse l’unico di cui ho tutti i libri.
    Ciao

Lascia un commento