Il reduce

Il reduce ha mani troppo ruvide

per accarezzare senza ferire

e conosce solo poche parole

per dar voce al suo cuore.

Come un cane senza padrone resta

solo richiusa la porta alle spalle

con le imberbi seduzioni consunte

come rose dal sole,

ha immensa nostalgia dei suoi tempi:

ripensa a suo padre, a sua madre

e ricorda tradizioni passate.

Come una calca urlante nei mercati

la vita lo ha trascinato lontano

dai sogni suoi felici ed amati.

soldatotedesco.jpg
Il reduceultima modifica: 2009-01-02T21:59:00+01:00da carminedecicco
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento