Rilettura Shanghai Devil – parte 6

Riprendere il filo di quanto interrotto significa anche procedere con la rilettura di Shanghai Devil, giunta quest’oggi alla sua sesta e penultima parte. Per gli episodi precedenti, date un’occhiata qui.

Shanghai Devil 13 – Sette diavoli

Sette diavoli sono i componenti della squadra che si forma per prestar soccorso ai fedeli della cattedrale di Beitang, contro i quali si teme ci sarà una rappresaglia imperiale. Certo è una squadra ben strana, visto che a formarla c’è Ugo Pastore, desideroso di salvare i cinesi, ma anche di ottener vendetta contro gli assassini di suo padre, Risto e quattro soldati dell’esercito statunitense, tutti coinvolti nel furto di denaro in una banca tedesca e intenzionati a raggiungere la cattedrale per nascondere il bottino, e Ha Ojie, che ha anche cercato di spingere il ministro Yuan Chang a intercedere presso l’imperatrice Suxi per aver clemenza dei cristiani assediati. I sette dopo aver contribuito a respingere l’attacco dei boxer al quartiere straniero si rimettono dunque in cammino per tornare nella città proibita. L’albo rappresenta un equilibrio perfetto di azione e riflessione, di scene di guerra all’aperto e dialoghi in ambienti chiusi. Sullo sfondo di una Cina sempre più proiettata verso il baratro, Manfredi continua con maestria a dispiegare la trama della propria mini-serie, che sempre più in maniera indissolubile lega drammi privati a eventi storici.

Sette_diavoli.JPG

Shanghai Devil 14 – Mordi e fuggi

Dopo aver faticato un po’, i sette diavoli trovano la strada per tornare nella cattedrale. Ha Ojie però lascia i compagni di viaggio perché trova il modo di recitare uno spettacolo presso un’importante dimora che dovrebbe ospitare qualche personalità di rilievo. In effetti poco dopo arriva l’imperatrice Suxi insieme a tutti i ministri, compreso Yuan Chang, che quando chiede all’usurpatrice clemenza nei confronti dei cristiani assediati viene fatto uccidere. Appena Ha Ojie insieme ad un altro attore ne viene a conoscenza, tradisce il proprio legame col defunto ed è costretto alla fuga. Sarà salvato da Ugo e dalla sua squadra, usciti per una serie di missioni mordi e fuggi di disturbo ai nemici. Il piccolo gruppo non soltanto riesce a salvare l’attore, ma ritornando alla cattedrale riesce perfino a sventare il nuovo, ennesimo attacco, questa volta dei soldati cinesi, ai danni dei fedeli asserragliati.

 Mordi_e_fuggi.JPG

Shanghai Devil 15 – Crollo di un impero

La situazione è ormai incontrollabile, gli stranieri sono giunti alle porte di Pechino. L’imperatrice Suxi decide dunque di fuggire, per non cader ostaggio dei propri nemici. Costringe Kuang Sua seguirla dopo averne ucciso l’amata, gesto che le Lanterne Blu, sempre al fianco dell’imperatore deposto, non mancheranno di vendicare. Ma l’albo firmato da Manfredi e Raffaelli si concentra, svelata l’intenzione della fuga, su altro. Procede infatti su un binario parallelo: da un lato le manovre degli eserciti stranieri, con particolare attenzione ai movimenti del tenente inglese Knox, di Lady Jane e del regista Moore, manovre che consentono loro dopo una strenua lotta e tanto sangue versato di sbaragliare l’esercito imperiale; dall’altro la strenua resistenza di Ugo Pastore e dei suoi compagni, alla guida di un piccolo gruppo di fedeli asserragliati nella cattedrale di Beitang. Quelli che vengono indicati come dei veri e propri eroi respingono più volte gli attacchi nemici, ma si rendono ben conto che a ogni attacco la situazione sarà sempre più complicata e che, inevitabilmente, senza l’arrivo dei soccorsi alleati non avranno modo di resistere ancora a lungo.

Crollo_di_un_impero.JPG

Rilettura Shanghai Devil – parte 6ultima modifica: 2013-07-30T20:43:00+02:00da carminedecicco
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento