Senza titolo

 

No,  non ho voglia di uscire stasera,

confondermi con l’ordinato trambusto della gente,

sentire sorrisi coprire le mie parole poco convinte.

 

No, stasera non ho coraggio di sentirmi amato,

intrecciare alle mie mani altre mani,

trovare conforto in ingenui baci.

 

Avessi almeno la forza di odiare,

si dileguerebbe parte di questa tristezza:

ma sono così  imbelle, capace soltanto

a restare chiuso in quest’auto

aspettando che cada la pioggia

nella quale nascondere lacrime.

 Così stasera, così sempre.


[Oh, potessi dissolvermi in quest’aria grigia!

Potesse il vento condurmi dove gli aggrada,

esularmi da qualsiasi scelta!]

versi,poesia,grigio,desiderio,debolezza,tristezza,solitudine,vento,pioggia,lacrime

Senza titoloultima modifica: 2012-09-30T19:10:00+00:00da carminedecicco
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Senza titolo

  1. Questa poesia affine per molti versi al mio modo di essere mi ricorda una canzone dei CCCP …
    Pioveva alla fine da un basso cielo schermando a intermittenza.
    Traffico di rumorosi colori in sfondo grigio-nero.
    Pioggia tagliente su gelida atmosfera.
    Dove sono sempre stato.
    Dove tornerò. Comunque.
    Strano come i pensieri si intreccino.
    Bello come sempre sai stimolarli con le tue parole.
    Ciao
    Andrea

  2. caro Giacomo,

    da quando in qua i “passeri solitari” si chiudono in auto sotto la pioggia…?
    Anche ai passeri solitari, passerà, passerà… (parola di robi Pirandello)

    Buona giornata Carmine. robi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*